top of page

La Traduzione come Ponte tra Culture: Una Serata tra Letteratura, Musica e Lingua Italiana a Houston



Giovedì 21 marzo presso i locali di Fellini Café – Rice Village si è svolto l'evento co-organizzato dal Comites di Houston e WSC-ISSNAF che ha visto come ospite della serata il Prof. Alessandro Carrera, professore presso la University of Houston e Director of Italian Studies, nonché eclettico poeta, scrittore, compositore ed esperto di musica. A moderare l’evento un’altra grande personalità, il Prof. Andrea Bajani, scrittore e professore presso la Rice University di Houston.


Ad introdurre l'evento è stato Il Console Generale d’Italia a Houston Mauro Lorenzini, il quale ha espresso il suo apprezzamento per l’iniziativa organizzata da Comites e ISSNAF alla presenza dei due illustri ospiti e ha ringraziato gli organizzatori per aver offerto questo momento di valorizzazione della lingua italiana. Il Console ha anche ricordato come la promozione della lingua in collaborazione con le scuole del territorio sia un aspetto fondamentale della missione dell’attività consolare.

Il Presidente del Comites Salvo Saieva ha voluto sottolineare come la traduzione sia davvero un ponte tra culture diverse, che consente di avvicinare persone e popoli di cultura e storia diverse.

Il Dr. Stefano Casarin, componente del board di WSC-ISSNAF, ha poi sottolineato come questa partnership tra Comites e ISSNAF abbia portato ad eventi partecipati e di grande rilevanza sociale e culturale.



Successivamente, il Prof. Bajani ha raccontato il notevole contributo del Prof. Carrera per la valorizzazione della lingua e della cultura italiana, tramite le sue opere letterarie, i suoi articoli e le sue riflessioni in vari giornali e riviste, sottolineandone l’ecletticità e la capacità di discutere dettagliatamente di numerosi argomenti.

Il Prof. Carrera ha raccontato il suo percorso professionale che rivela la sua versatilità e straordinaria conoscenza e che lo ha portato dalla laurea in Filosofia presso l’Università di Milano al ruolo di professore presso la University of Houston, passando per una miriade di esperienze: collaboratore di una rivista musicale (durante la quale ha “scoperto” la sua passione per la musica folk americana e per Bob Dylan), lecturer di Italiano presso University of Houston, McMasters University (Toronto), New York University, visiting professor presso Columbia e Rutgers University.


Accanto alla sua attività accademica, Carrera ha affiancato un’intensa attività di poeta, scrittore e profondo conoscitore della musica folk americana. 

Il Prof. Carrera si è soffermato sulla sua grande passione per Bob Dylan che lo ha portato a diventare il massimo esperto italiano del cantautore americano e a tradurre fedelmente tutti i testi di Dylan. L’intenso lavoro di traduzione e ricerca dell’opera omnia di Bob Dylan ha portato Carrera a pubblicare il saggio “La voce di Bob Dylan”, e dei volumi contenenti tutte le canzoni di Dylan tradotte in italiano, corredate da numerose note di approfondimento sull’origine e il significato dei testi: si tratta dell'unico lavoro al mondo che contiene contemporaneamente traduzione e analisi dei testi.


La serata è stata arricchita da una inaspettata e sorprendente performance dello stesso Prof. Carrera di quattro canzoni di Bob Dylan tradotti in italiano, che hanno reso questo appuntamento unico e indimenticabile.

A conclusione dell'evento, il Prof. Carrera ha risposto ad alcune domande dal pubblico e ha raccontato degli aneddoti relativi alla sua attività di esperto di Bob Dylan e in generale alla sua attività professionale.


Quest'incontro è stato un grande momento di condivisione e apprendimento per la comunità, per la valorizzazione della lingua e della cultura italiana e per potere costruire quei ponti tra culture diverse che permettono la conoscenza di artisti unici e straordinari come Bob Dylan.


Ringraziamo il prof. Bajani per il suo contributo nel moderare la serata e il prof. Carrera per aver voluto condividere la sua straordinaria conoscenza e passione con la comunità dei connazionali.

Comments


bottom of page